• Bild

Libri consigliati

Suggerimenti preziosi

Ecco i libri dei nostri ospiti affezionati che si sono innamorati della Val Venosta – del paesaggio, delle montagne, del modo di vivere …

Stefano Scacchi - A 48 tornati dal paradiso

A 48 tornanti dal paradiso

Pubblicato da Ediciclo Editore

Ci sono tutti gli altri passi di montagna del mondo. E poi c’è lo Stelvio. 48 tornanti di sofferenza e beatitudine. Ogni giorno centinaia di ciclisti superano il cartello “Prato allo Stelvio” e hanno davanti 25 chilometri e 400 metri al 7,25% di pendenza media e soprattutto 1.842 metri di dislivello con arrivo a 2.758 metri, altitudine più adatta allo sci che alle due ruote. Ma lo sforzo diventa sempre meno intenso col passare dei chilometri perché quella strada è la più bella del pianeta. Ideata da Carlo Donegani, “il progettista dell’impossbile”, è talmente speciale da avere il potere di cambiare la vita di chi riesce a vedere il mondo da lassù.
Edoardo, il protagonista del racconto, dopo averlo a lungo sognato, affronta lo Stelvio con i consigli di un gregario di Pantani e ci racconta la salita tornante dopo tornante, in un conto alla rovescia che dà il ritmo al suo pedalare e ai suoi pensieri. Una volta in cima, prima di lasciarsi andare alla discesa, capirà di essere diventato un uomo nuovo.

Stefano Scacchi, nato a Novara nel 1973, giornalista, lavora a Repubblicca, Tuttosport, Avvenire e Guerin Sportivo. Ha scritto “Gli sciuscià del pallone” (Sedizioni, 2007) premiato dalla critica al Bancarella Sport, “Il cercatore d’oro” nell’antologia “Ogni maledetta domenica” (Minimum Fax, 2010) e “Da Porta Romana al Bernabeu” (Paper Project, 2013).

Pier Francesco Nesti - Fino all'ultima sera

Pier Francesco Nesti -
Fino all'ultima sera

Pubblicato da Rossini Editore

Duccio è un uomo di mezza età, un toscano con la mente e il cuore tra le montagne della Val Venosta. Quando dopo l’ennesima estate trascorsa nel suo luogo preferito capisce che potrebbe nascere qualcosa con quella giovane e bellissima cameriera dell’Hotel divenuto ormai la sua seconda casa, decide di rifare subito le valigie e partire per il Sudtirol, sfidando la logica e le convenzioni. Ma quando arriva a destinazione, lei è appena partita. Varrà la pena aspettarla? Duccio intraprende così un viaggio tra i ricordi e i sentieri di montagna, tra gli amici di una vita e i dubbi sul futuro. Saranno proprio le sue amate montagne a dargli la risposta che sta cercando.

Pier Francesco Nesti (Firenze, 1968) è giornalista da trent’anni e ha all’attivo anche pubblicazioni di “microstoria”. La montagna è tra le sue grandi passioni e la considera una maestra di vita. Con Fino all’ultima sera vorrebbe dare molteplici spunti per andare in montagna attrezzati, non solo di GPS, scarponcini e zaino, ma anche di curiosità, che nella vita non deve mai mancare.